NELLA GIORNATA DEL PALIO BISIGNANO E MATERA SI STRINGONO LA MANO

Domani, con la benedizione del “drappo del palio” iniziano le manifestazione che portano al 30 giugno, giornata storica per la città segnata, oltre che dalla “Giostra Cavalleresca”, dal gemellaggio tra Bisignano e Matera. Della manifestazione, organizzata dal Centro Studi e Spettacoli sulle Tradizioni Popolari Il Palio, di concerto con l’Amministrazione Comunale parla con particolare orgoglio il sindaco Francesco Lo Giudice per il quale si tratta di “una delle innovazioni sociali più importanti avvenute negli ultimi decenni in Calabria”. Lo Giudice, spiega anche come il gemellaggio sia “basato sul reciproco interesse alle politiche culturali ed è suffragato dal matrimonio avvenuto nel 1546 tra Felicia Sanseverino, figlia del Principe di Bisignano e Antonio Orsini, Conte di Matera”. Per Bisignano un appuntamento importante tanto che al vice sindaco Ornella Gallo è stata conferita, tra l’altro, la delega al “Palio” che lei ha accolto come “nuova sfida e sollecitazione, un impegno complesso al quale cercherò di corrispondere nei fatti aprendo con più fiducia e maggiore determinazione il mio modo di fare cultura a servizio dell’intera comunità”. Orgogliosa di rappresentare il Centro Studi “Il Palio” che da circa trent’anni è presente nella Città di Bisignano, è Clara Maiuri che, da presidente guarda anche alla “valorizzazione e promozione del territorio”. Questa 29esima edizione, si apre coma da tradizione, ha dichiarato il direttore artistico della manifestazione, Francesco Turco, “con il corteo storico in costumi cinquecenteschi. Il corteo rappresenta il preludio ai festeggiamenti della settimana del Palio e trova anch’esso giustificazione nella storia della Città sede del Principato: rievoca la presa di possesso di Pietro Antonio Sanseverino della città di Bisignano”. Ad aprire ufficialmente la gara cavalleresca è l’Araldo del Palio, ruolo affidato a Luca Sireno “Benvenuti al Palio del Principe di Bisignano”.  Forse però quello che nessuno sa è che annualmente Rosario Turco, Pittore del Palio, disegna il Drappo che viene consegnato ai vincitori che quest’anno racconta del gemellaggio “sulla tela del drappo sono stati dipinti sia lo stemma della Città di Matera che quello della Città di Bisignano legati da un cartiglio in nastro rosso con la scritta Felicia Sanseverino dei Principi di Bisignano Contessa di Matera che sovrasta un paesaggio cromaticamente unificato da due immagini delle Città sormontato da un sole illuminante. Alla base di tutto sono posti gli stemmi delle famiglie: I Sanseverino di Bisignano e gli Orsini di Matera”.

                                                                                                                            Rino Giovinco