GEMELLAGGIO BISIGNANO-MATERA IL PROSSIMO 30 GIUGNO

In occasione del Palio 2019, il prossimo 30 giugno è prevista la presenza del sindaco di Matera, città della cultura europea 2019. Il mese di giugno, quindi, in occasione del Palio del Principe che si disputa dal 1991, kermesse che con i suoi alti e bassi, è cresciuta sino a diventare un appuntamento molto seguito in città e sono in tanti a parteciparvi. Quest’anno al ricco programma, con numerose occasioni per trascorrere serate allietate da sagre, musica e giochi., l’edizione 2019,  presentata presso la sala degli specchi della Provincia di Cosenza, ha svelato alcune anticipazioni, come, appunto, il gemellaggio con la città di Matera. Molto si deve allo storico Antonello Savaglio, che attraverso le sue ricerche ha proposto l’idea del gemellaggio tra la città di sant’Umile e del Palio e la città di Matera, il sindaco della cittadina Lucana, Raffaello De Ruggirei, in rappresentanza della città capitale europea della cultura 2019, parteciperà al gemellaggio, grazie ai casati Sanseverino di Bisignano e gli Orsini di Matera. Questo atto, molto significativo, darà slancio per una collaborazione fra le due cittadine. Molto si deve allo storico Antonello Savaglio, che ha trovato nelle sue ricerche la possibilità di dare avvio al gemellaggio tra la città di sant’Umile e del Palio e la città di Matera. Infatti, domenica 30 giugno presso la sala consiliare interverrà il sindaco Raffaello De Ruggirei, in rappresentanza della città capitale europea della cultura 2019, che presenzierà al gemellaggio grazie ai casati Sanseverino-Orsini. Questo atto, molto significativo, avvierà una collaborazione fra le due cittadine. Ciò si deve all’unione storica tra i casati dei Sanseverino da Bisignano e gli Orsini conti di Matera. A dare notizia è il vicesindaco ed assessore alla cultura, Ornella Gallo, che ha sottolineato l’impegno amministrativo ed il supporto agli organizzatori del Palio per portare avanti una ricorrenza tutta bisignanese. Sabato 22 giugno la benedizione del drappo presso la chiesa di San Francesco, poi ci sarà il corteo storico in costume per le vie della città con arrivo al Viale Roma, dove avverrà la rievocazione storica della donazione della chinea bianca, sarà consegnato il drappo al Comune e in chiusura lo spettacolo degli sbandieratori del Palio. A dare delucidazioni in merito, il direttore artistico Francesco Turco, che si è soffermato sugli appuntamenti serali che dal 22  al 28 di questo mese preannunciano feste propiziatorie nei rioni. E’ già il torneo di calcio storico che terminerà giorno 21, mentre sabato 29 ci sarà il convegno storico con giornata di studio dal titolo: “Felicia Sanseverino dei Principi di Bisignano artefice dello sviluppo urbano e della crescita culturale della città di Matera a metà cinquecento”. L’araldo ufficiale è Luca Sireno, il presidente del Palio, Clara Maiuri, ha ringraziato quanti contribuiscono a mantenere viva questa tradizione che porta a Bisignano movimento turistico, curiosità ed interesse.  

                        Ermanno Arcuri