EMESSO IL FRANCOBOLLO DISEGNATO DA PADRE GIUSEPPE GABRIELE MURDACA DEI FRATI MINORI DI CALABRIA

Una bella notizia scuote questi giorni i bisignanesi che si “affidano più che mai – sono parole e volontà del primo cittadino – alla cultura”. La linea politica non è più solo quella di riparare una buca stradale, ma allinearsi con i parametri culturali che sono risultati vincenti per altri comuni che, grazie alla stessa cultura, emerge il grande salto di qualità. La notizia a cui ci riferiamo riguarda un frate francescano che per molti anni è stato guida spirituale al convento di sant’Umile e che torna volentieri in ogni occasione, perché molto stimato dalla popolazione. Padre Giuseppe Gabriele Murdaca è stato l’ideatore della Corale polifonica di Sant’Umile che si è esibita durante la canonizzazione del frate dell’umiltà in Vaticano e vero vanto di questa città. Ma non si è limitato solo a questo frà Peppe, perché il suo estro creativo lo sta portando in tutta la Calabria. Ottimo comunicatore, è un frate che ama la conversazione, che è esperto di musica e di pittura. Il suo estro artistico questa volta l’ha dimostrato con grande stile, perché il suo disegno è stato scelto dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano che ha comunicato l'emissione di nuovi francobolli e dell'annullo postale speciale die emissionis "Decennio per il ripristino dell'ecositema - Anno II". L'immagine scelta per l'emissione è stata realizzata dal sacerdote francescano calabrese. Frà Peppe, è nato a Locri, attualmente svolge il suo ministero nella Parrocchia San Francesco d'Assisi nel rione Sbarre di Reggio Calabria, presente nelle varie comunità in cui è stato inviato in Calabria: Bisignano, Reggio Calabria, Pietrafitta, Cutro, ha svolto il suo ministero pastorale senza tralasciare l’attività di predicatore in varie parti d’Italia. Sensibile alla cultura, che promuove e accoglie come forma di Evangelizzazione in ogni sua espressione. Pochi conoscono la sua vena pittorica di acquarellista autodidatta iniziata nel 2002, grazie all’incontro con il pittore acrese Filippo Gallipoli. Dopo un silenzioso decennio di attività ha esposto per la prima volta nella sala consiliare del comune di Locri e poi al Museo diocesano di Cosenza, ricevendo molti apprezzamenti di critica e consensi dal pubblico. Sono oltre 40 i siti web interessati alla sua arte che, sulla scia del “Poverello d’Assisi”, canta le bellezze del creato attraverso i fiori, animali e paesaggi. Se a Bisignano è più conosciuto per i suoi interessi musicali di Liturgia Sacra, suoi i testi originali rielaborati di “Tesoro Infinito”, opera musicale dedicata a S. Umile da Bisignano composta dal M° Marco Venturi, soprattutto, per aver fondato la corale polifonica per l’animazione delle celebrazioni liturgiche del Santuario di Bisignano, proseguendo l’attività anche in numerosi concerti in varie parti d’Italia, si scopre oggi che il frate animato dal bello, la sua arte si collega ai grandi temi dell’ecologia integrale diventando mezzo per veicolare i temi della Laudato si’ di Papa Francesco, è servita per riprodurre per intero nel francobollo da € 2,45, stampato in minifoglio da 4 valori, e in alcuni suoi particolari nella serie di due valori da € 0,10 e € 0,15, vuole essere un segno dell’abbraccio virtuale di Dio, compiaciuto nel creare le condizioni per la vita umana. Il suo messaggio è un invito per l’umanità alla conversione ecologica. Il 21 e il 22 settembre scorso, l’ufficio postale denominato “Arco delle Campane” (braccio Carlo Magno), ha utilizzato l’annullo speciale in questione. In alternativa, l’obliterazione del materiale filatelico, debitamente affrancato a cura dei richiedenti con i francobolli cui l’annullo si riferisce, potrà essere richiesta al Settore Obliterazioni del Servizio Poste e Filatelia fino al 21 ottobre 2023.

Ermanno Arcuri