BISIGNANO: I GRUPPI DI OPPOSIZIONE CHIEDONO LA CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

I consiglieri di opposizione Gina Amodio, Francesca Coschignano, Lucantonio Nicoletti, Francesco Fucile, Stefania Bisignano e Isabella Cairo hanno chiesto la convocazione del consiglio comunale con una lettera inviata al presidente del civico consesso, al sindaco ed al segretario generale. Nella missiva, “chiedono la convocazione del consiglio comunale di Bisignano per trattare il seguente argomento all’ordine del giorno: Comunicazione revoca e nomina assessori”. Lo scorso 22 giugno era stata convocata la riunione dei capigruppo per la convocazione del consiglio ma, si legge nel verbale di seduta, “sono venuti meno le condizioni per la convocazione straordinaria del consiglio e pertanto l’odierna conferenza viene rinviata ad altra data”. Per quello che è dato sapere, il consiglio doveva essere convocato per deliberare il gemellaggio con Matera. Per quanto riguarda la discussione sul punto richiesto, qualche minuto prima della seduta del consiglio di fine aprile, il Sindaco Francesco Lo Giudice, a mezzo pec,   aveva ritirato la fiducia ai due assessori “ribelli” Gina Amodio e Lucantonio Nicoletti. In quella sede non è stata permessa la discussione sulla revoca annunciando “a breve” un apposita seduta di consiglio. Da allora sono passati due mesi. Ora, a norma di statuto e di regolamento,   l’assise deve essere convocata entro venti giorni dalla data di richiesta.    In ogni caso, entro fine luglio il consiglio è chiamato, per legge, ad approvare il bilancio e ratificare alcune variazioni al documento contabile. Per quello che è dato sapere, per quella data potrebbero esserci altre sorprese.

                                                                                                          Rino Giovinco